venerdì 24 giugno 2016

Retro PC Intel Pentium 120 MHz con Windows 95

Ciao. Oggi ho deciso di assemblare un retrocomputer avendo trovato nella soffitta, all'interno di una delle mie cassette di plastica della frutta dove conservo il materiale hardware in mio possesso, una scheda senza indicazioni sulla marca nè sul modello. Per sfida allora mi sono posto l'obiettivo di partire da questa scheda per creare da zero un retro PC che mi permetta di giocare coi vecchi giochi per DOS.


La scheda madre sconosciuta

Per prima cosa sono andato a cercare qualche informazione su internet. Le uniche cose scritte sulla scheda sono la versione A2 e la dicitura Intel 82430VX. Dopo molte anzi moltissime ricerche googlando alla grande per oltre due ore sono riuscito a scoprire che trattasi di una rarissima scheda Full Yes Industrial Corp. FYI-Intel 82430VX P55C. Addirittura sono riuscito a recuperare le configurazioni dei ponticelli e lo schema della scheda, una sorta di piccolo manuale. Trovate tutto a questo link.
La scheda ha un socket 7 per l'allogiamento del processore. Cerco tra i miei vecchi processori alla ricerca di un processore adatto. Trovo un vecchio Intel Pentium SY062 part number A80502120 (a questo link trovate le caratteristiche del processore). 

CPU, banco di RAM e batteria CMOS

Si tratta di un Pentium a 120 MHz e ha incollato sopra anche un dissipatore passivo (probabilmente non ha neppure bisogno di ventolina aggiuntiva). Noto anche che sulla scheda manca la batteria CMOS che provvedo ad aggiungere così come aggiungo un banco di ram DIMM PC66 da 32MB.

La scheda pronta per essere testata

Mi sposto alla postazione di test. Per testare questa scheda bisogna aggiungere un alimentatore AT, una scheda video PCI o ISA, una tastiera con presa DIN a 5 poli, un mouse seriale. Per collegare il mouse utilizzo un cavetto seriale da collegare alla motherboard.
 

Cavetto seriale aggiunto alla motherboard, qui si collega il mouse seriale

La scheda video che monto è una scheda ISA Realtek RTG3106 trovata in un altra cassetta. 


Scheda video ISA Realtek RTG3106

Una volta collegato tutto procedo alla accensione del sistema. La scheda parte e si ferma all'errore di "CMOS cheksum error - defaults loaded", ovvero riscontra un errore nel bios perchè la scheda essendo rimasta senza batteria tampone ha perso tutte le impostazioni personalizzate dall'utente come data, ora e configurazioni del bios.
 

La motherboard nella postazione di test
Errore BIOS CMOS Checksum error - Bisogna reinserire i valori personalizzati nel BIOS

Adesso devo installare le periferiche di input/output nella fattispecie un hard disk, un lettore cd ed un floppy disk drive.
L'hard disk è un Fujitsu Model MPB3032AT. Questo disco è stato formattato in NTFS. Con questo file system il disco non funziona su windows 95. Quindi come prima operazione entro nel bios (su questa scheda madre col tasto CANC all'avvio della macchina). 


Schermata iniziale del BIOS Award

Per prima cosa correggo i valori di data e ora, poi vado nella sezione Low Level Hard Disk Format (formattazione hard disk a basso livello). Questo mi permetterà di cancellare tutti i dati presenti sull'hard disk oltre a cancellare le informazioni sul file system che andrà poi ricreato in FAT16, che è il formato utilizzato da DOS e Windows 95 prima versione.

Procedo quindi ad installare Windows 95 sull'hard disk. Vi ricordo che Win 95 non parte da cd-rom quindi bisogna utilizzare un floppy disk per avviare il DOS con i driver per il cd-rom per poi accedere al cd-rom e da qui installare Windows 95. Il disco di installazione di windows 95 può essere scaricato da qui.
Il disco fisso è formattato a basso livello, devo creare una partizione adatta all'installazione di Windows 95 prima versione. Questo Windows non supportava ancora il filesystem FAT32 ma utilizzava quello del DOS ovvero il FAT16. Per questo, col floppy disk di avvio di Windows 95, utilizzo l'utility FDISK che permette la creazione di partizioni da DOS. Segui questo link per vedere passo passo come fare.

A questo punto riscontro dei problemi sulla porta IDE1. Infatti sembra non funzionare bene, mi dà problemi di installazione e partizionamento con tutti i dischi utilizzati. Provo a spostare sia l'hard disk che il cd-rom drive sulla porta IDE2 e qui funzionano correttamente (disco fisso impostato come secondary master e lettore cd impostato come secondary slave).

Una volta installato Windows 95 devo ancora aggiungere una scheda audio al sistema. Tale operazione naturalmente può essere fatta anche prima dell'installazione del sistema operativo. Trovo una scheda Opti 82C933 su slot ISA. Installo i driver della scheda audio Opti 82C933 che potete reperire a questo link (vanno bene per Windows 95/98).


La scheda audio Opti 82C933

Una volta installata anche la scheda audio posso passare all'assemblaggio del computer su un vecchio case adatto per questa scheda madre. 


Il case utilizzato in questo assemblaggio

Monto prima la motherboard sul supporto metallico staccabile del case e poi il tutto lo collego al case. 


Fissaggio motherboard al pezzo metallico estraibile del case

Una fase dell'assemblaggio

Quindi collego i cavetti vari del case, installo il lettore cd, il disco fisso e il lettore floppy da 3,5 pollici, la scheda video e la scheda audio. Mi sposto sulla postazione di test e verifico il corretto funzionamento del sistema, anche con giochi per DOS. Funziona tutto!


Test di funzionamento in ambiente DOS, Prince of Persia!
Per ultima cosa chiudo il case con il suo coperchio, ora ho disponibile un pc su cui far girare i meravigliosi giochi per DOS!

E anche con questo bel progetto abbiamo finito. Vi aspetto al prossimo post dove recupereremo un altro retrocomputer. A presto.

Scrivetemi eventuali commenti.

 



Nessun commento:

Posta un commento